Commedie

Sotto a chi tocca  

E' la storia dei tre cugini Brambilla, ai quali uno zio d'America ha lasciato una grossa

eredità ma ad una condizione: Il cognome Brambilla dovrà essere tramandato a future

generazioni per cui, il primo dei tre cugini che avrà un figlio maschio, avrà diritto

all’eredità.Il miraggio di una ricchezza insperata sarà il volano di una divertenteserie di

vicende che si concluderanno con un finale a sorpresa.Adattamento del testo originale di

Luigi Orengo, Sotto a chi tocca è stata una delle più belle commedie portate in scena da

Gilberto Govi, indimenticabile attore comico genovese.

L’età è soltanto una bugia

E’ la storia di un uomo, il sig. Felice Ramello, il quale, alla soglia dei 60 anni, si ritrova a trascorrere un periodo di convalescenza in una bella pensioncina di montagna, dopo aver subìto un incidente ed essere stato operato ad una gamba. La moglie, Amalia Ramello, una donna fedele e devota non può stargli accanto durante la convalescenza perché si deve occupare del negozio di merceria e lo raggiunge solo nel fine settimana.Lasciato quindi solo, il sig. Ramello avrà modo di incontrare diversi personaggi ospiti della pensione “Lory” e di riscoprire una inaspettata voglia di vivere ed un ritrovato desiderio di giovinezza. La metamorfosi che ha subito in così pochi giorni è stata poco gradita dalla moglie Amalia in visita per il fine settimana.  Allora, come farà a mettere a posto il suo di matrimonio che sembra ora in discussione? Ci sarà un bel finale a sorpresa!

Garbüi par spusà la tusa

Siamo negli anni ’50. Stefano e Luigia (detta Gegia), genitori di Matilde, vorrebbero maritare la figlia ma hanno idee e vedute decisamente diverse. Mentre Stefano punta sull’amico di famiglia (Cesarino), di modeste origini ma che nutre un sentimento sincero nei confronti di Matilde, Gegia non vuole che la figlia sposi un uomo qualunque ed aspira ad “andare su in altolocata”. Le sue attenzioni sono infatti rivolte a Riccardo, un ricco e prestante giovanotto, pure figlio di un senatore, che Gegia, per una serie di situazioni fraintese, si illude sia interessato a Matilde, nonostante Stefano cerchi di farle capire che non è così. Riccardo infatti ha ben altri progetti e vorrebbe convolare a giuste nozze con Carlotta, sorella di Cesarino. La festa organizzata da Gegia nella villa al mare, giusto per far notare che non sono dei poveracci e che anzi hanno anche la domestica, la Colomba, diventa lo scenario del maneggio. Sono tutti invitati, anche l’amico di Riccardo, Pippo, che sfrutta ogni occasione pur di farsi bello davanti alle donne. Viste le ambizioni della padrona di casa, tra gli invitati non poteva mancare una Marchesa, che darà il suo contributo nell’alimentare la carrellata di malintesi e le convinzioni di Gegia sul destino da ereditiera della figlia. Tra fraintendimenti, sotterfugi e grande comicità la commedia scorre per tre atti con molto divertimento per concludersi con un finale dove tutto si chiarirà e dove troverà spazio il trionfo della giustizia e della morale.   

Un medico... su misura

Scambi d'identità, sotterfugi, equivoci, amori segreti sono gli elementi base per questa divertente commedia ambientata  nell'abitazione di un medico ed in una sartoria abbandonata. Una serie di simpatiche ed esilaranti bugie da inizio  ad episodi paradossali che sono portati avanti fino alle estreme conseguenze. Gli equivoci provocati dalle bugie,   saranno poi risolti dopo lunghe discussioni e la situazione ingarbugliata si ricompone. Ciascun marito accetta per buone le spiegazioni fornite dalle mogli e si ristabiliscono  in tal modo le serenità coniugali. L'attualità di questa datata commedia , scritta nel 1896, sta nel fatto che il pubblico di oggi, vedendo questo genere di teatro leggero e farsesco, non lo considera come figlio di un'epoca  passata e superata, ma coglie in esso una relazione con il presente e con la società attuale.
Home Informazioni Notizie Stampa Commedie Attori Calendario spettacoli Galleria Contatti
Home Informazioni Notizie Stampa Commedie Attori Calendario spettacoli Galleria Contatti clicca per video clicca per video clicca per video clicca per video

Vedova... a prescindere

E’ sempre difficile superare il dolore della perdita del marito ma si sa:il tempo guarisce tutte le ferite e, anche se il ricordo del marito Oreste è ancora vivo, Serena cerca di rifarsi una vita. Sono trascorsi otto anni da quel tragico giorno. La scomparsa di Oreste Ravera ha lasciato un vuoto nel piccolo paese dove è stato Sindaco, così si decide che è arrivato il momento di rendere omaggio all’illustre cittadino ponendo una lapide in suo ricordo nel Municipio.Dopo la toccante cerimonia tutti tornano alle proprie case, cosi è anche per Serena e la sua famiglia ma, alle volte, ciò che sembra essere non è e cosi la vita di Serena e dei suoi cari viene sconvolta da….. Commedia brillante in tre atti. L’attenzione del pubblico viene catturata dai continui colpi di scena e dalle situazioni tragicomiche che via via si vanno creando. Il finale lascerà alla fantasia del pubblico cosa ne sarà dei personaggi.

Molto rumore per nulla

La  commedia in due atti,  scritta e diretta da Raffaella Marchegiano è  liberamente ispirata a “Molto Rumore per nulla “ di William Shakespeare.La storia si svolge a Siviglia, nel periodo tra il 1600 e il 1700. Don Pedro González Martínez Principe D’Aragona decide, dopo aver trascorso la giornata  nell’Arena  della Real Maestranza con i suoi fidati toreador,  di andare a trovare una sua cara amica di infanzia  a Siviglia: Donna Lea De Castillo, ricca  proprietaria  terriera che, rimasta  vedova, vive con la sua unica giovane figlia, la sorella, la nipote, due care signore della corte e una numerosa servitù, in una bellissima tenuta estiva Sivigliana. Amici da sempre, Don Pedro decide di portare con lui il Conte Claudio de la Cuesta Gálvez, ricco giovane toreador Sivigliano, Benedetto Del Carmen, toreador di origini Italo-spagnole, anch’egli  amico di Donna Lea, Don Josè González Martínez, suo fratellastro, per passare con lei del tempo in allegria. Tutte le signore della tenuta sono felici e si preparano per il loro arrivo. Le giornate saranno  piene di avvenimenti  e avranno un risvolto movimentato ma anche illusorio e divertente,  dove l’Amore e l’Amicizia finiranno per farla da padrone.La storia, nonostante sia ambientata in un epoca più antica, ci ricorda che in tanti momenti della nostra esistenza siamo davvero portati a fare troppo rumore per nulla e che, a volte,  l’apparenza inganna.

Amiche? Che amiche!

Due amiche ed un amico particolare che vivono a New York  si ritrovano una sera alla settimana per spettegolare, parlare della loro vita e giocare al Milionario. Ognuna di loro ha un proprio stile di vita, ma l’amore e l’amicizia fanno sempre da collante. Due matrimoni falliti da una parte e una vita da single dall’altra innescano situazioni comiche e difficili da gestire. Due uomini un po’ folli ci metteranno lo zampino, riportando un pizzico di felicità e armonia nelle loro vite. Ottavia, Fiorenza ed Alex riusciranno a ricominciare da capo o resteranno nel loro mondo?

Tutti insieme disperatamente

La vita è proprio strana. Succedono cose che, se si dovessero vedere a teatro, si direbbe “noo, non potrà mai succedere così nella vita”. Invece sono successe davvero a Bartolomeo Casabella di professione mediatore nella vendita di case. Infatti a Bartolomeo, mentre cercava di vendere un attico ristrutturato ad una coppia di sposini, per colpa di una porta blindata “fund de magazin”, succede una cosa da perder la testa.  Che cosa? Beh... venite e saprete.
Commedie Commedie